Per contribuire a WIKIUFO è necessario registrarsi ed accedere al sistema. Tutti i contributi verranno verificati e, se non in linea con la filosofia di WIKIUFO, rimossi.

Operazione Origini

Da WikiUFO.

(Redirect da Origini)

Indice

Scopi ed obiettivi

L'Operazione Origini è un progetto di ricerca del Centro Italiano Studi Ufologici che ha per scopi l'individuazione, la schedatura, la riproduzione, l'immagazzinamento con mezzi informatici, la conservazione e l'analisi approfondita di tutto il materiale informativo di carattere ufologico pubblicato in Italia (o all'estero in lingua italiana) con qualsiasi mezzo tra il 1° gennaio 1946 ed il 31 dicembre 1954, ossia nei primi nove anni dell’era ufologica contemporanea, includendo in essa anche l’anno 1946 [1][2][3][4][5].

Il progetto ha pertanto per fine primario quello documentale e di conservazione delle fonti della prima fase della storia contemporanea del fenomeno UFO in Italia. E’ scopo secondario, ma comunque perseguito in modo sistematico, la raccolta, l’ordinamento e la valutazione della casistica ufologica italiana del periodo in oggetto. Per le caratteristiche della casistica ufologica italiana di quegli anni si veda la voce UFO in Italia 1946-1954.

Il progetto è stato formalizzato nel settembre 1984 nell'ambito del Centro Ufologico Nazionale e, dopo la nascita del Centro Italiano Studi Ufologici, è proseguito nel seno di questa associazione. Dall'agosto 1988 ne è coordinatore l’ufologo italiano Giuseppe Stilo.

Tra gli obiettivi dell'Operazione si citano:

1) Lo svolgimento di ricerche nelle biblioteche, emeroteche ed archivi pubblici e privati italiani volti alla raccolta di una maggior quantità possibile di materiale pubblicato negli anni in oggetto;

2) l'implementazione di una base di dati informatizzata contenente una classificazione di tutti i pezzi archiviati sulla base di una rete di campi e di sottocampi;

3) la pubblicazione di una serie di articoli su riviste specialistiche, di rubriche, di lavori monografici ecc. destinati a presentare alla comunità ufologica italiana ed internazionale ed al pubblico più generale i risultati conseguiti e ad aggiornare sulle nuove acquisizioni;

4) il miglioramento del livello quantitativo e qualitativo dell'informazione concernente la casistica ufologica italiana contenuta nelle parti dei cataloghi regionali relative agli anni presi in considerazione;

5) la crescita di un gruppo di appassionati di ufologia italiani specializzati nell'analisi dei primi anni della storiografia del fenomeno e nella ricerca bibliotecaria e archivistica sull'argomento, e lo sviluppo di tecniche specifiche al riguardo;

6) il recupero e la salvaguardia di archivi storici di singoli ricercatori e di organizzazioni ufologiche del passato, con particolare attenzione alle rassegne stampa sugli anni in oggetto;

7) lo scambio informativo e metodologico con colleghi stranieri particolarmente versati negli aspetti storiografici dei primi anni della fenomenologia UFO.

Esclusioni

Come definito implicitamente, dagli scopi dell'Operazione Origini sono escluse le ricerche concernenti rapporti d'indagine, studi inediti, carteggi personali, scritti privati, interviste, relazioni su incontri e attività di studiosi che non siano state pubblicate. Allo stesso modo, sono esclusi tutti i tipi di fonte relativi a fatti, avvistamenti, personaggi, organizzazioni, ecc. pubblicate dopo il 31 dicembre 1954, anche se concernenti il periodo in esame. In altri termini, il progetto considera soltanto ciò che in Italia è stato diffuso sugli UFO tra il 1946 e il 1954.


Oggetto del lavoro: tipologie e caratteristiche del materiale

Nella definizione degli scopi dell'Operazione e nelle esclusioni sopra delineate, è stato usato il termine «pubblicato» o suoi equivalenti. Per materiale pubblicato - cioè per oggetto del presente lavoro - si intendono più tipologie differenziate di documenti. Dette tipologie costituiscono l'obbiettivo fisico e immediato delle ricerche. Sono pertanto presi in considerazione, vanno ricercati, classificati e riprodotti:

a. Articoli, saggi, brani, parti di essi apparsi su periodici, cioè su TUTTI i tipi e generi di quotidiani o riviste (settimanali, quindicinali, mensili, bimestrali, etc.); Di fatto, questo gruppo ammonta al 98% dei pezzi fisici fino ad oggi archiviati.

b. Libri o opuscoli (o parti o pagine di essi di rilevanza per il progetto).

c. Bobine di pellicole relative a cinegiornali, film, spettacoli d'intrattenimento, registrazioni di telegiornali o a parti di essi;

d. Audiocassette o nastri magnetici relativi a registrazioni audio di programmi radiofonici, pubbliche conferenze, ecc., a parti di esse o concernenti documentazioni del gruppo c;

e. Dischi musicali (contenenti canzoni, parodie, intrattenimenti vari) oppure incisioni di materiale delle categorie c e d;

f. Materiale «minore» (manifesti, locandine cinematografiche, teatrali o concernenti conferenze e riunioni pubbliche, materiale pubblicitario, figurine da collezione e carte da gioco, ecc.);

g. Oggetti (giocattoli e giochi, passatempo, puzzle, manufatti commercializzati quali soprammobili, ecc.)


Dati sul materiale raccolto

Il quadro riassuntivo del materiale raccolto alla data del 9 febbraio 2009 indica un totale di circa 8380 fonti, così suddivise per anno e per tipo:

(a: articoli di periodici; b: libri ed opuscoli; c: altri: servizi da cinegiornali e televisione, dischi, bobine audio, materiale vario - oggetti, gadget, ecc. Si precisa che solo a fini comparativi qui si tiene conto anche delle fonti raccolte per gli anni 1900-1945).

ANNO:

1900-1945: a42

1946: a515

1947: a190

1948: a95 b1

1949: a70 c1

1950: a1615 b7 c3

1951: a85 b1 c1

1952: a1923 b6 c6

1953: a226 b8 c4

1954: a3572 b5 c5

Totali (a+b+c) 8382

Metodi e tecniche progettuali

Indicazioni dettagliate sui modi con cui lavorano i collaboratori del progetto sono rinvenibili nel documento “Introduzione all'Operazione Origini”, disponibile qui.

Per informazioni, collaborazioni, scambi di dati ed invio di notizie di osservazioni fatte è possibile contattare il coordinatore.

Fonti

  1. Stilo, Giuseppe (2000). Scrutate i cieli! 1950: la grande ondata dei dischi volanti e la globalizzazione del fenomeno UFO. Torino: UPIAR
  2. Stilo, Giuseppe (2002). Ultimatum alla Terra. 1952: i dischi volanti in Italia e nel mondo. Torino: UPIAR
  3. Stilo, Giuseppe (2004). L’alba di una nuova era. 1946: il fenomeno dei “razzi fantasma” in Italia e nel mondo. Torino: UPIAR
  4. Stilo, Giuseppe (2005). Arrivano i dischi volanti. La grande invasion italienne de 1954. Gazette Fortéenne. Paris: L’Oeil du Sphinx. (IV). …
  5. Stilo, Giuseppe (2006). Il quinto cavaliere dell’Apocalisse. La grande ondata UFO del 1954 – Tomo Primo: dal 1° gennaio al 31 ottobre. Torino: UPIAR
Strumenti personali