Per contribuire a WIKIUFO è necessario registrarsi ed accedere al sistema. Tutti i contributi verranno verificati e, se non in linea con la filosofia di WIKIUFO, rimossi.

Robertson Panel

Da WikiUFO.

(Differenze fra le revisioni)
(Nuova pagina: Categoria:Studi_Ufficiali)
Riga 1: Riga 1:
-
[[Categoria:Studi_Ufficiali]]
+
Sotto il nome di '''Robertson Panel''', dal cognome del fisico statunitense che la presiedette, è designato un comitato di consulenza sul fenomeno UFO che la Central Intelligence Agency (CIA) riunì a Washington per quattro giorni nel gennaio del 1953. Sebbene non desse valutazioni del tutto scettiche sul problema, preoccupazioni di psicologia sociale indussero delle conclusioni nelle quali si esortavano le autorità di coordinamento dei servizi informazione a mettere in atto azioni volte a far diminuire l'interesse del pubblico per un argomento - quello degli UFO - ritenuto in grado di creare turbamento e sfiducia nell'ordine costituito.
 +
 
 +
Le conclusioni furono respinte dalle istanze superiori, ma di fatto i toni e le argomentazioni utilizzate spinsero i militari americani, in primo luogo coloro che si occupavano del problema nell'ambito del [[Progetto Blue Book|progetto Blue Book]] a diminuire quasi di colpo fino a livelli assai modesti l'impegno rivolto allo studio del fenomeno. Tale influenza perdurerà nell'USAF almeno sino alla primavera del 1966.
 +
 
 +
[[Category:Studi_Ufficiali]]

Versione del 09:38, 4 nov 2008

Sotto il nome di Robertson Panel, dal cognome del fisico statunitense che la presiedette, è designato un comitato di consulenza sul fenomeno UFO che la Central Intelligence Agency (CIA) riunì a Washington per quattro giorni nel gennaio del 1953. Sebbene non desse valutazioni del tutto scettiche sul problema, preoccupazioni di psicologia sociale indussero delle conclusioni nelle quali si esortavano le autorità di coordinamento dei servizi informazione a mettere in atto azioni volte a far diminuire l'interesse del pubblico per un argomento - quello degli UFO - ritenuto in grado di creare turbamento e sfiducia nell'ordine costituito.

Le conclusioni furono respinte dalle istanze superiori, ma di fatto i toni e le argomentazioni utilizzate spinsero i militari americani, in primo luogo coloro che si occupavano del problema nell'ambito del progetto Blue Book a diminuire quasi di colpo fino a livelli assai modesti l'impegno rivolto allo studio del fenomeno. Tale influenza perdurerà nell'USAF almeno sino alla primavera del 1966.

Strumenti personali